Radicchio tardivo

Il radicchio tardivo, considerato re dell’inverno, se si mescola con il Carnaroli, signore dei risi, non può che dar vita a un incontro reale.
Insignito del titolo di Indicazione Geografica Protetta, il rosso tardivo ha origine nelle province di Treviso, Venezia e Padova. Indossa foglie lunghe, strette e arricciate in cima, con una consistenza croccante dal gusto amarognolo. Come ogni nobile, il radicchio è semplice e sofisticato insieme, tradizionale della cucina veneta che si presta alla corte del Vecchio Mulino. I commensali delle nostre tavole, durante gli ultimi pranzi conviviali d’inverno, possono apprezzare il sapore dolce e cremoso del risotto fuso con il gusto amaro del radicchio gustando così un’autentica prelibatezza.

abea-vecchio

Comments are closed.